Guide Trading

Impara il Trading online seguendo le guide e i consigli degli esperti

Migliori Strategie di Trading: La Guida Completa

In questa guida imparerai:

  • Cosa sono le azioni e come funziona il mercato azionario
  • Cosa è una strategia di trading
  • Gli elementi comuni a tutte le strategie di trading
  • Come fare la tua prima analisi tecnica
  • Le migliori strategie di trading per fase del mercato

Le strategie di trading sono l’insieme delle regole che definiscono in anticipo come operare all’interno dei mercati finanziari. E’ proprio grazie a queste regole che i trader decidono quando è il momento di acquistare, vendere oppure rimanere in attesa.

In questa guida alle migliori strategie di trading risponderemo a tutte le domande tipiche di chi inizia a fare trading online e ti mostreremo alcune strategie semplici ma efficaci, adatte a tutti e soprattutto ai principianti.

Non ci limiteremo ad esporti le strategie ma parleremo anche degli strumenti necessari ad applicarle e delle analisi utili per svilupparle.

Il reale obiettivo di questa guida? Fornirti le conoscenze necessarie per creare la tua strategia di trading, adatta al tuo stile e alla tua personalità.

Tutte le strategie di trading che imparerai in questa guida sono trattate in maniera approfondita nel nostro Corso Trading gratuito che puoi iniziare subito e ricorda anche di scaricare l’ebook ‘Trading Online: i primi passi“.

Gli elementi di ogni Strategia di trading

Prima di entrare nel dettaglio delle strategie di trading, vediamo quali sono gli strumenti necessari per operare all’interno dei mercati finanziari.

Tutte le strategie di trading prevedono la presenza di quattro elementi:

  1. L’analisi di mercato
  2. I Setup di ingresso
  3. I Setup di uscita
  4. Il Money Management

1# – L’analisi di mercato

Ogni strategia di trading inizia sempre da una accurata analisi di mercato. Anzi possiamo dire che la strategia è una conseguenza dell’analisi e il bravo trader riesce ad adattare la propria strategia alla fase di mercato che si trova di fronte.

Ad esempio, se il Bitcoin si sta muovendo in fase di trend rialzista, dovremo scegliere e adattare una strategia di trend following, escludendo (almeno inizialmente) delle strategie che invece si adattano ai mercati laterali.

Questo potrebbe sembrarti ovvio ma ti assicuro che la maggior parte dei trader principianti perde soldi con il trading per il semplice fatto che si approccia ai mercati utilizzando delle strategie che non si adattano alla fase di mercato in cui si sta muovendo lo strumento finanziario analizzato.

Per analizzare i mercati finanziari i Trader utilizzano due approcci diversi ma che hanno lo stesso obiettivo: stimare il futuro andamento del prezzo.

I due approcci sono:

  • L’Analisi Tecnica: cioè lo studio dell’andamento dei prezzi dei mercati finanziari nel tempo, allo scopo di prevederne le tendenze future mediante l’utilizzo di strumenti grafici e statistici.
  • L’analisi Fondamentale: cioè la valutazione del prezzo attraverso l’interpretazione dei dati e notizie macroeconomiche che in qualche modo influenzano le tendenze di mercato.

Nel Corso Trading gratuito imparerai ad analizzare un mercato utilizzando un approccio ‘Ibrido’ cioè basato principalmente sull’analisi tecnica ma che tiene conto anche dell’analisi fondamentale.

>>> Inizia il Corso Trading gratuito

2# – Il Setup di ingresso

I setup di ingresso sono l’insieme delle regole che definiscono esattamente il momento di entrare a mercato.

Per creare dei Setup di ingresso, dovresti poter rispondere a queste domande:

  • Il mercato è in fase di trend o in fase laterale?
  • Sto utilizzando una strategia che rispecchia la fase di mercato?
  • Quale evento farà scattare il mio segnale di entrata a mercato?
  • Gli indicatori confermano il segnale?

Il consiglio è comunque di rispondere per iscritto a queste domande e definire su un quaderno il tuo Setup di ingresso. Prima di entrare a mercato verifica che l’operazione rispecchi tutti gli elementi del tuo Setup di ingresso, altrimenti attendi la prossima opportunità.

Ad esempio un tipico setup di ingresso per le strategie di Breakout è considerare solo i segnali se il prezzo supera di un certo numero di Pip un livello di supporto o resistenza. Questo argomento verrà ripreso nel dettaglio più avanti quando ti mostreremo degli esempi operativi delle migliori strategie di trading.

3# – Il Setup di Uscita

Il setup di uscita è, come suggerisce il nome, l’insieme di regole che definiscono il momento di uscire dal mercato.

Molti trader principianti definiscono scrupolosamente i setup di ingresso ma non dedicano la stessa attenzione ai setup di uscita. Il risultato è che ottimi trade si trasformano in fallimenti perchè siamo usciti troppo presto bruciando gran parte dei potenziali profitti o troppo tardi perdendo più di quanto previsto.

Le migliori Strategie di trading prevedono quindi delle rigide regole di Setup anche per uscire dal mercato e queste devono essere rispettate scrupolosamente.

Il Setup di Uscita dipenderà molto dalla nostra propensione al rischio. Se ad esempio siamo particolarmente avversi al rischio, utilizzeremo dei setup di uscita più restrittivi rispetto ai trader più aggressivi.

Un metodo utilizzato dai professionisti è quello di dividere in due parti la nostra operazione. In questo modo possiamo uscire dal mercato con metà posizione quando si avvera il Setup di uscita e lasciare correre il resto della posizione.

4# – Il Money Management

Il money management è anch’esso parte integrante delle migliori strategie di trading e definisce la quantità di denaro che possiamo permetterci di rischiare in ogni operazione di trading.

  • Quanti soldi posso investire in questa operazione?
  • Qual’è il livello massimo di perdita che posso permettermi?
  • Quanto deve essere grande la posizione?

Il Money Management risponde a tutte queste domande e si compone di anch’esso di una serie di regole imprescindibili che devono essere definite sempre prima di entrare a mercato.

Solitamente i Trader professionisti insegnano che non si dovrebbe mai accettare un trade se il rapporto rischio/rendimento non sia 1:3. Cioè per ogni euro rischiato dovremmo essere in grado di guadagnarne almeno 3.

Sinceramente credo che questo approccio sia eccessivamente generico e non si adatti bene ad ogni fase del mercato. Ad esempio, nelle fasi laterali un il rapporto 1:3 rischia di farci perdere tante opportunità.

Nel Corso Trading gratuito scoprirai come applicare un corretto Money Management ad ogni fase del mercato.

>>> Inizia gratuitamente il Corso Trading

La Piattaforma di Trading

La piattaforma di trading è la personale cassetta degli attrezzi di ogni trader grazie alla quale sarà possibile analizzare i mercati e applicare le migliori strategie di trading.

Sarà quindi fondamentale scegliere una piattaforma di trading autorizzata per essere sicuri di negoziare in totale sicurezza ma anche semplice e adatta al nostro livello di esperienza.

Per il corso Trading abbiamo scelto la piattaforma ProChart di eToro perchè oltre ad essere gratuita e autorizzata, dispone di tutti gli strumenti professionali per una accurata analisi di mercato.

Inoltre ProChart è particolarmente adatta ai pricipianti grazie ad una interfaccia semplice da utilizzare.

Per esplorare ProChart, ti basterà registrarti ad eToro per avere un conto demo con 100.000$ con cui provare la piattaforma.

La tua prima Analisi Tecnica

Ormai hai capito che per sviluppare una strategia di trading bisogna sempre partire dall’analisi del mercato. Ma quali sono gli elementi fondamentali per una buona analisi?

Adesso vedremo gli elementi fondamentali di ogni analisi tecnica e sarà in base ai risultati di questa analisi che decideremo la migliore strategia di trading da applicare al mercato.

Trend e Trendlines

Il primo passo per l’analisi di mercato parte sempre dall’individuazione del trend, anzi è più corretto dire dei trend di mercato.

Infatti esistono almeno tre tendeze:

  • Trend Primario
  • Trend Secondario
  • Trend di breve periodo

Ognuno di questi trend può trovarsi in una delle seguenti fasi:

  • Rialzista
  • Ribassista
  • Congestione o trend laterale

Il tuo primo obiettivo per scegliere quale strategia di trading adottare sarà di individuare tutti e tre i trend e definire in quale fase si trovano singolarmente.

Nel Corso Trading gratuito ti verranno spiegate nel dettaglio le tecniche per raggiungere questi obiettivi, adesso facciamo solo un breve riepilogo.

Un metodo tecnico molto semplcie per individuare i trend è quello di utilizzare le trendlines per unire i livelli minimi e massimi di prezzo.

migliori strategie di trading fase di trend

Per individuare il Trend velocemente puoi utilizzare queste regole:

  • Trend rialzisti: Serie di livelli minimi rialzisti
  • Trend ribassisti: Serie di livelli massimi ribassisti

Esistono dei metodi più tecnici che prevedono l’utilizzo di indicatori e oscillatori di trading, iscriviti al Corso Trading gratuito per scoprirli.

Livelli di supporto e resistenza

Altro elemento indispensabile per l’analisi tecnica e comune a tutte le migliori strategie di trading sono i livelli di supporto e resistenza.

Questi livelli di prezzo sono importanti da conoscere in anticipo perchè hanno il ‘potere’ di bloccare, almeno temporaneamente, l’avanzata del prezzo in una certa direzione.

Ad esempio, durante un trend rialzista, quando il prezzo raggiunge un livello di resistenza, a maggior parte delle volte rimbalzerà al ribasso trovando quindi un ostacolo alla sua avanzata rialzista. Stessa cosa accade con i trend ribassisti quando il prezzo raggiunge un livello di supporto.

E’ possibile individuare i livelli di supporto e resistenza ricercando a ritroso quei livelli che in passato hanno fatto da ostacolo al prezzo:

I livelli di supporto e resistenza sono un argomento molto vasto e saperli individuare con precisione può dare una svolta alla tua attività di trading.

Per imparare a tracciare correttamente i livelli di supporto e resistenza, inizia gratuitamente il Corso Trading dove l’argomento viene trattato in diverse lezioni.

Indicatori e oscillatori di prezzo

Indicatori e oscillatori di prezzo sono spesso parte integrante delle migliori strategie di trading e servono ad analizzare diversi aspetti del mercato come:

  • Momentum
  • Forza del trend
  • Volatilità
  • Volumi

Gli indicatori di trading sono funzionali all’analisi tecnica e servono per offrire segnali di conferma o smentita.

Ad esempio, l’indicatore più antico ma ancora oggi più utilizzato sono le Medie Mobili che combinate tra loro possono darci molte informazioni sul prezzo e offrire anche segnali di trading molto chiari e attendibili.

Immagine tratta dal Corso Trading. Puoi iniziare il Corso gratuitamente

Il trading con le medie mobili è particolarmente indicato per i principianti e in questa guida avremo modo di scoprire alcune delle strategie di trading più utilizzate con questo indicatore.

Gli indicatori di trading sono già integrati all’interno della piattaforma ProChart di eToro e sono utilizzabili fin da subito e gratuitamente.

>>> Scopri gli indicatori di Trading presenti sulla piattaforma ProChart

L’analisi fondamentale nelle strategie di trading

Molto spesso sentiamo dire che l’analisi tecnica è sufficiente per individuare i punti di ingresso a mercato. E’ molto comune infatti pensare che “il mercato sconta tutto” cioè che all’interno del grafico sono racchiusi tutti i fattori che hanno determinato i movimenti di prezzo.

Noi siamo concordi con questa teoria e basiamo la nostra attività di trading principalmente sull’analisi tecnica ma allo stesso tempo cerchiamo di tenere conto anche dell’analisi fondamentale. Sarebbe infatti superficiale e poco professionale credere che si possa del tutto ignorare la pubblicazione di alcune notizie macroeconomiche che di fatto hanno un risvolto anche a breve termine sui mercati.

Quindi qualsiasi strategia di trading tu voglia utilizzare sarà necessario prima consultare il calendario economico per verificare se nell’immediatezza sono in programma notizie che potrebbero ‘dare una scossa’ al prezzo.

Puoi quindi consultare il Calendario Economico in tempo reale e dovrai attenzionare soprattutto notizie che riguardano:

  • Produzione e crescita economica
  • Dati sulla disoccupazione
  • Dati sull’inflazione
  • Pubblicazione dei Tassi di interesse
  • Politiche fiscali
  • Politiche economiche
  • Annunci BCE e FED

Facendo trading scoprirai che quando si avvicina la pubblicazione di una importante notizia macroecnomica, il prezzo inizia ad andare in una specie di ‘fibrillazione’ con movimenti che rispecchiano il sentiment di mercato del momento.

Riteniamo quindi opportuno che, nonostante il nostro stile di trading sia di tipo tecnico, che l’analisi fondamentale non possa essere totalmente trascurata.

Le migliori strategie di trading per ogni scenario

Bene, adesso conosci tutti gli strumenti che ti servono per creare la tua strategia di trading. Per diventare un Trader di successo e guadagnare con il trading online dovrai essere pronto ad operare in ognuno dei tre scenari che ti si presenteranno davanti, cioè:

  • Mercato in fase di trend rialzista
  • Mercato in fase di trend ribassista
  • Mercato in fase laterale

Dopo aver analizzato il mercato, avrai ben chiaro in quale di queste fasi ti trovi quindi è il momento di scegliere come fare trading.

Da questo momento in poi ti consiglio di tenere aperto il tuo conto demo gratuito e testare direttamente sui grafici le strategie di trading che imparerai.

Migliori Strategie di Trading in Trend: Golden Cross e Death Cross

Golden Cross e Death Cross sono due strategie di trading particolarmente adatte ai principianti e nonostante siano di estrema semplicità si rivelano particolarmente efficaci.

Entrambe le strategie rientrano nella categoria delle strategie di trend following che consentono di ‘cavalcare’ l’onda dei trend di mercato.

Entrambe le strategie prevedono l’utilizzo dei più semplici indicatori di trading: le medie mobili.

Le medie mobili sono degli indicatori di trading che consentono di individuare l’andamento del prezzo di uno strumento finanziario offrendo una visione lineare e pulita del trend. 
>>> Iscriviti al Corso Trading per scoprire di più sulle medie mobili

Per le strategie di trading Golden e Death Cross, basterà inserire nel nostro grafico due medie mobili:

  • Una media mobile veloce a 50 periodi;
  • Una media mobile lenta a 200 periodi;

In base al movimento e all’incrocio delle due medie avremo segnali di acquisto o di vendita. Vediamo adesso nel dettaglio quando si forma un Golden Cross e quando si forma un Death Cross.

Gli esempi che seguono sono realizzati utilizzando la piattaforma di trading ProChart su grafici reali. Puoi provare gratuitamente la piattaforma di trading ProChart con un conto demo e testare in tempo reale queste strategie di trend followind.

Cosa è il Golden Cross?

Abbiamo un Golden Cross quando la media mobile veloce (50 periodi) incrocia dal basso verso l’alto la media mobile lenta (200 periodi).

Questo incrocio fa scattare un segnale di acquisto.

Nella prossima immagine abbiamo una Golden Cross sul grafico azionario di Amazon:

migliori strategie di trading golden cross
N.B: In giallo la media mobile veloce 50 periodi e in blu la media mobile lenta a 200 periodi

Se hai completato il Corso Trading gratuito, saprai già che le medie mobili misurano il prezzo medio all’interno del periodo selezionato (in questo caso 50 per la media veloce e 200 per la media lenta). Quando la media mobile veloce si trova al di sotto della media mobile lenta significa che i movimenti di breve termine sono ribassisti rispetto alle medie dei movimenti di lungo periodo.

Quando la media mobile a breve termine incrocia al rialzo la media a lungo termine significa che stiamo per avere una inversione rialzista e che è il momento giusto per entrare a mercato.

Questa strategia può essere applicata su diversi intervalli temporali ma ricorda che i segnali su intervalli più lunghi risultano essere più affidabili rispetto agli intervalli più brevi.

Uno dei Top Trader che tipicamente utilizza le strategie Golden Cross e Death Cross sul mercato azionario è Lee Wilson. Nell’ultimo anno ha una rendimento superiore al 55% investendo su Azioni come Boening, AirBnB e IBM.

Cosa è la Death Cross

La Death Cross è la versione ribassista della Golden Cross, e si forma quando la media mobile veloce (50 periodi) incrocia dall’alto verso il basso la media mobile lenta (200 periodi).

Questo incrocio fa scattare un segnale di vendita.

Nella prossima immagine puoi osservare una Death Cross sul grafico Forex giornaliero di Eur/Usd:

N.B: In giallo la media mobile veloce 50 periodi e in blu la media mobile lenta a 200 periodi

In questo caso la media mobile veloce trovandosi al di sopra della media lenta lascia intendere che i movimenti di breve termine sono rialzisti rispetto alle medie dei movimenti di breve periodo. L’incrocio al ribasso della media mobile lenta fa scattare un segnale di vendita offrendo una prospettiva futura ribassista.

Golden e Death Cross sono due semplicissime strategie di trading adatte ai principianti, ma rappresentano solo la punta dell'iceberg. Per imparare a fare trading in trend con altre strategie e ad utilizzare altri strumenti per individuare la fine dei ritracciamenti, iscriviti al Corso Trading gratuito. Il Corso trading è dedicato ai principianti e al momento presenta oltre 40+ lezioni ed esempi e strategie su grafici reali.

La migliore Strategia di Trading nei mercati laterali

Abbiamo visto finora come fare trading durante le fasi di trend. Ma che fare se a seguito della nostra analisi riscontriamo che il mercato si muove in fase laterale?

Hai imparato nella prima parte di questa guida che devi essere preparato anche a questa eventualità. Adesso vediamo un caso tipico di mercato che si muove in assenza di trend.

La prima cosa da fare quando un mercato si muove lateralmente è tracciare i livelli di supporto e resistenza per determinare il range all’interno del quale si sta muovendo il prezzo.

migliori strategie di trading mercato laterale

Adesso l’operatività è molto semplice:

  • Segnali di acquisto: Attendiamo che il prezzo tocchi il supporto inferiore
  • Segnali di vendita: Attendiamo che il prezzo tocchi la resistenza superiore

La logica che sta dietro questa strategia consiste nel fatto che sappiamo che supporti e resistenze fungono da naturale ostacolo al prezzo. Quindi quando il prezzo toccherà la resistenza tenderà a rimbalzare al ribasso e quando toccherà un supporto tenderà a rimbalzare al ribasso.

La regola principale per fare trading con questa strategie è di entrare a mercato solo dopo che il prezzo rientra all'interno del range dopo aver toccato un supporto o una resistenza.

Purtroppo però questa alternanza non andrà avanti all’infinito e prima o poi il prezzo effettuerà un Breakout uscendo definitivamente dal range e inizierà un nuovo trend.

Per imparare a riconoscere quando il prezzo si sta preparando al Breakout puoi iniziare il Corso Trading in cui parliamo nel dettaglio di dell’argomento e degli indicatori di trading per imparare a riconoscere i falsi segnali.

>>> Iscriviti al Corso Trading gratuito.

Scopri le Strategie di Trading dei Top Trader

Oggi puoi fare trading online copiando le strategie di investimento di trader professionisti.

Lascia un commento

Ricevi gli aggiornamenti