Broker Trading: La guida completa alla scelta

In questa guida imparerai:

  • Quali sono gli aspetti da considerare nella scelta del Broker
  • Differenze tra Broker Market Maker e Broker ECN
  • Le regolamentazioni e le autorizzazioni dei Broker Trading
  • Come capire se un Broker trading è autorizzato
  • Come trovare il Broker giusto per te

Scegliere un Broker trading regolamentato è condizione indispensabile per iniziare a fare trading online in totale sicurezza. Il Broker è l’intermediario attraverso il quale inseriremo i nostri ordini a mercato e sarà anche il soggetto a cui affideremo i nostri soldi dedicati al trading.

Finire nelle mani di Broker poco seri o non autorizzati è un pericolo reale che purtroppo negli ultimi anni sta diventando sempre più marcato.

Tra il 2008 e il 20019 almeno 1 Trader su 10 è stato vittima di Broker non autorizzati che hanno fatto perdere le proprie tracce con i soldi dei clienti. Per evitare di finire nella rete delle truffe, assicurati di operare sempre e solo con Broker regolamentati dalle normative EU.

Per scegliere un Broker trading autorizzato, dovrai assicurarti che abbia tutte le autorizzazioni previste dalla legge (italiana ed europea) per svolgere da intermediario finanziario. In questo articolo vedremo come capire se un Broker è realmente autorizzato e come sceglierlo in base ai servizi offerti e ai costi di commissione.

Su Corsotrading.it trovi sempre e solo Broker regolamentati, oltre a questa guida completa sui Broker autorizzati, per scoprire di più scarica gratuitamente l’eBook ‘Trading online: I Primi Passi’.

I 7 Aspetti da tenere in considerazione nella scelta del Broker Trading

Possiamo riassumere in 7 punti gli aspetti da tenere seriamente in considerazione per capire quale è il Broker adatto alle nostre esigenze:

1# – Mercati disponibili per il trading

Oggi è possibile fare trading online su diversi strumenti finanziari: azioni, Forex, Criptovalute, Commodities etc… Purtroppo non tutti i Broker offrono l’accesso a tutti gli strumenti finanziari quindi il primo aspetto da tenere in considerazione è l’offerta degli strumenti finanziari.

Se ad esempio il tuo obiettivo è negoziare sulle Criptovalute o sulle azioni, prima di iscriverti ad un Broker dovrai assicurarti che questi strumenti siano presenti e negoziabili.

2# – Il tuo livello di esperienza

Alcuni Broker sono orientati ad un pubblico di trader principiante, altri invece sono più adatti agli esperti e ai professionisti. Questo non significa che i Broker autorizzati orientati ai principianti siano meno validi, ma che la loro piattaforma viene sviluppata in modo da essere più User Friendly e comprensibile anche per i meno esperti.

Un principiante potrebbe infatti trovarsi in difficoltà ad utilizzare gli strumenti dei Broker orientati agli utenti esperti dato che quest’ultimi danno per scontato che alcuni strumenti e competenze siano già state assimilate dall’utente.

Per questo motivo consigliamo di iniziare con Broker che pur offrendo strumenti professionali puntano a rendere le loro piattaforme il più semplici possibile come eToro e Plus500.

Se sei proprio alle prime armi oppure se vuoi migliorare le tue conoscenze di base sul trading online, iscriviti al Corso Trading gratuito.

>>> Corso Trading: Oltre 40+ lezioni, quiz e strategie su grafici reali – clicca qui!

3# – Regolamentazioni e autorizzazioni

La lista delle regolamentazioni e delle autorizzazioni deve essere esposta in maniera chiara già nella home page del Broker. Gli enti di regolamentazione variano a seconda dei Paesi, mentre se un Broker opera all’interno dell’Unione Europea dovrà essere autorizzato CySEC.

Per la tua sicurezza devi sempre scegliere Broker autorizzati come quelli elencati nella nostra lista dei Migliori Broker Trading. Abbiamo testato singolarmente i Broker che inseriamo nella lista dei Migliori Broker Trading e ci assicuriamo che essi mantengano sempre un alto livello di sicurezza.

Più avanti in questa guida parleremo nel dettaglio di tutte le autorizzazioni necessarie per i Broker autorizzati.

4# – Conto di prova

Un Broker autorizzato deve offrire un conto di prova totalmente gratuito. Potresti imbatterti in Broker che per attivare il conto demo ti richiedano un versamento iniziale, questa è una procedura scorretta e non in linea con la normativa ESMA.

Il Conto di prova deve sempre essere garantito in forma gratuita previa iscrizione al Broker. Se qualcuno ti chiede di versare dei soldi per ‘attivare il conto demo’, sappi che ti trovi di fronte ad un Broker non autorizzato quindi stanne alla larga.

5# – Metodi di deposito e prelievo

I metodi di deposito e prelievo sono un aspetto importante da considerare quando decidi di iscriverti ad un broker. La maggior parte dei Broker accettano pagamenti con carte di credito Visa e Mastercard, ma potrebbe essere utile poter utilizzare anche PayPal, Skrill o altri sistemi di pagamento.

Controlla anche le eventuali commissioni per singolo metodo di pagamento, solitamente vengono applicate quando depositi o prelevi con conto corrente bancario o carta di credito. Un Broker serio e autorizzato deve esporre sempre chiaramente quali commissioni applica, controlla in anticipo per evitare brutte sorprese.

Assicurati pure delle tempistiche e regolarità dei prelievi. Guadagnare con il trading per poi dover attendere mesi prima di poter prelevare i tuoi soldi è frustrante e sinonimo di scarsa qualità del Broker.

6# – Piattaforme di trading

Anche un’ampia scelta di piattaforme di trading disponibili è un aspetto da tenere in considerazione. Numero di piattaforme disponibili, tipo di piattaforma, semplicità d’uso e accessibilità sono degli elementi importanti e che renderanno più facile la tua attività di investimento.

L’ideale è avere un Broker che disponga anche della piattaforma per dispositivi mobili così da poter verificare anche fuori caso o ufficio come stanno andando i tuoi trade. Sconsigliamo di fare trading attivamente dai dispositivi mobili che limitano le possibilità di analisi, ma le piattaforme di trading mobile sono utili per monitorare in ogni momento i nostri trade.

>>> Leggi la Guida Completa alle piattaforme di Trading

7#- Formazione continua

Un Broker serio e autorizzato ha a cuore la formazione professionale dei propri utenti, soprattutto di coloro che si avvicinano per la prima volta al trading online.

Assicurati quindi che il tuo Broker offra gratuitamente dei percorsi formativi come corsi in e-Learning, Webinar, Guide alla piattaforma, manuali, seminari etc…

La formazione deve essere sempre offerta gratuitamente, mai dietro pagamento o compenso.

Ad esempio, con l’Accademy di eToro puoi partecipare gratuitamente a diversi corsi di formazione, da quelli dedicati ai principianti fino ai webinar per i più esperti.

>>> Guarda i corsi trading disponibili nell’Accademy di eToro

  • Forex, Azioni, Cripto, Materie prime
  • Deposito con PayPal consentito
  • CySec 109/10 – FCA 583263

Informativa rischio: Il 67% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore.

trade.com broker
  • Piattaforma Web adatta ai principianti
  • Disponibile conto Metatrader 4/5
  • Deposito minimo 100€

Il 75,4% di investitori privati incorre in perdite quando investe in CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti l’elevato rischio di perdere denaro.”

roinvesting
  • Ampia selezione di strumenti finanziari
  • Piattaforma semplice da usare
  • Formazione Gratuita

 Il 67.7% degli account di investitori individuali perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti valutare se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre un rischio elevato di perdere denaro.

  • Zero Commissioni, spread stretti
  • Deposito minimo 100€
  • Tanti mercati comprese Criptovalute

I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. 72% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.

Diversi tipi di Broker Trading

A prescindere dalle caratteristiche, servizi e costi, i Broker trading non sono tutti uguali e possiamo distinguerli in due grandi categorie in base alla modalità di accesso al mercato che offrono:

Broker Market Maker

I Broker Market Maker sono dei Broker che offrono un servizio indiretto tra trader e mercato in cui è il Broker stesso a farsi carico dei contro ordini per permettere sempre l’esecuzione degli ordini. Si occupano quindi di determinare il prezzo degli strumenti finanziari intervenendo direttamente sui prezzi degli strumenti finanziari.

Utilizzando un Broker Market Maker non hai quindi l’accesso diretto al mercato e gli ordini vengono inseriti tra te e il Broker stesso.

Vantaggi Broker Market Maker

  • Non applicano commissioni
  • Ordini sempre garantiti
  • Velocità di esecuzione
  • Spread limitati
  • Deposito iniziale basso
  • Piattaforme di trading facili e intuitive

Svantaggi Broker Market Maker

  • Non consentono l’accesso diretto al mercato
  • I prezzi possono essere alterati rispetto ai prezzi reali
  • Spread più alti

Al fine di garantire trasparenza e sicurezza ai Trader, la manipolazione dei prezzi da parte dei Broker Market Maker è costantemente controllata dagli organi di vigilanza internazionale come CySEC ed FCA. Se utilizzi dei Broker autorizzati il rischio che essi operino contro i trader è praticamente azzerato.

>>> Guarda la lista dei Migliori Broker Market Maker

Broker ECN

I Broker ECN (Elettronic Communication Network) sono dei Broker che offrono al trader l’accesso diretto al mercato senza interferire in alcun modo sui prezzi degli strumenti finanziari.

Quindi operando con un Broker ECN farai trading in maniera diretta sui mercati finanziari e il Broker si limita ad essere un mero esecutore degli ordini.

Il principale problema dei Broker ECN, soprattutto per i trader principianti, è che essendo gli ordini passati direttamente al mercato è sempre necessario disporre di una controparte disposta a coprire l’ordine. Potrebbe quindi capitare che nel caso in cui non sia presente qualcuno disposto a coprire il tuo ordine potresti non poterlo eseguire.

Inoltre dispongono di piattaforme di trading altamente professionali poco intuitive e depositi iniziali elevati (anche superiori a 2000 Euro) e fanno pagare commissioni fisse o variabili per ogni trade quindi risultano essere poco accessibili per chi inizia.

Vantaggi Broker ECN

  • Accesso diretto al mercato
  • Spread bassi o inesistenti
  • Piattaforme professionali

Svantaggi Broker ECN

  • Sono presenti commissioni per ogni trade
  • Deposito iniziale elevato
  • Piattaforme poco intuitive inadatte ai principianti
  • Rischio di non riuscire ad eseguire gli ordini

Anche se negli ultimi anni anche i Broker ECN stanno cercando di avvicinare un pubblico meno professionale, rimangono comunque ancora poco accessibili a chi non ha un elevato capitale da investire e delle approfondite conoscenze tecniche.

Market Maker vs ECN: Quale scegliere?

Nell’immaginario collettivo molti trader alle prime armi hanno una immagine negativa dei Broker Market Maker pensando che essi operino contro gli interessi dei propri utenti, ma scoprirai presto che si tratta semplicemente di sterile pregiudizio.

La manipolazione dei prezzi di un Market Maker funziona in questo modo:

  • Stabilisce le quote dei prezzi di domanda e offerta di uno strumento finanziario creando un mercato interno per i trader
  • Garantisce liquidità e velocità nell’esecuzione degli ordini
  • Assicura all’utente l’esecuzione dell’ordine
  • Si assume il rischio delle nuove operazioni aperte

Questo intero processo è totalmente controllato dagli Enti regolatori e in nessun modo il Broker, se autorizzato, può manipolare il prezzo per far scattare gli Stop Loss. Inoltre questo comportamento, nel lungo periodo, sarebbe controproducente per il Broker stesso e comporterebbe l’allontanamento degli utenti con conseguente chiusura, oltre che essere penalmente perseguibile.

In passato situazioni di questo tipo erano piuttosto frequenti e hanno contribuito a creare un alone negativo attorno ai Broker Market Maker. Oggi invece, grazie agli Enti di Vigilanza e Controllo, un Broker che non rispecchia determinate caratteristiche di affidabilità e sicurezza viene immediatamente oscurato e non può operare in territorio Europeo.

Quindi è bene scegliere Broker che abbiano alle spalle un elevato numero di utenti, siano presenti da tempo sul mercato e che abbiano le regolamentazioni necessarie.

Ad esempio, il Broker eToro, conta ad oggi oltre 20 Milioni di utenti in tutto il mondo, è online dal 2007 ed è diventato il principale punto di riferimento per i Broker Market Maker.

>>> Guarda le autorizzazioni e le licenze di eToro

Come già anticipato, i Broker ECN sono i meno adatti per i trader principianti perchè presentano degli ostacoli difficili da superare per chi è agli inizi.

Aprire un conto di trading con un Broker ECN significa dover investire diverse migliaia di Euro e operare con piattaforme che danno per scontata una profonda conoscenza tecnica sul trading. Si tratta dei Broker migliori per chi fa il Trader di professione ma non si adattano ai principianti.

Inoltre con i Broker ECN non sempre è garantita l’esecuzione degli ordini, soprattutto in quei mercati dove sono presenti bassi volumi di scambi. Normalmente il Forex e il mercato delle Criptovalute non hanno di questi problemi considerato l’elevata liquidità di cui dispongono ma nel mercato azionario spesso capita di non trovare una controparte al prezzo desiderato.

In conclusione ti consigliamo di scegliere un Broker Market Maker serio e affidabile come eToro. Tra l’altro negli ultimi tempi eToro sta diventando il punto di riferimento anche per Trader Professionisti grazie al programma Popular Investor.

Il programma Popular Investor è una piattaforma innovativa che consente ai Trader professionisti di condividere le loro conoscenze permettendo anche di far copiare le loro operazioni ai trader principianti.

>>> Scopri chi sono i Top Trader di eToro e come copiare le loro strategie di trading

Regolamentazioni e normative Broker Trading

Abbiamo parlato finora di quanto sia importante scegliere solo dei Broker Autorizzati, adesso vediamo nel dettaglio quali sono le autorizzazioni che rendono un Broker sicuro e affidabile.

CySEC: Cyprus Securities and Exchange Commission

La CySec è l’ente regolatore, fondato nel 2001 e con sede a Cipro che ha come obiettivo di regolamentare e vigilare l’operato dei Broker online. Il CySec rilascia una autorizzazione che permette ai Broker di operare in tutto il territorio Europeo.

I compiti del CySec sono:

  • Rilasciare licenze che consentano alle società di investimento e intermediazione di operare sui mercati finanziari
  • Raccoglie informazioni utili per valutare la solidità e l’affidabilità dei Broker e di altri intermediari finanziari
  • Partecipa attivamente alla lotta al riciclaggio di denaro attraverso gli intermediari finanziari
  • Ispeziona regolarmente l’elenco delle società di intermediazione verificando che soddisfino i requisiti di rendicontazione e applichino una politica di remunerazione equa e trasparente.

Il consiglio di amministrazione del CySec è formato da 5 membri di cui uno appartiene anche al consiglio di amministrazione della Banca Centrale di Cipro.

Dopo l’ingresso di Cipro in Unione Europea, nel 2004, la CySec ha rimodulato rigidamente il proprio Statuto per adeguarsi alle normative Europee e ha multato pesantemente i Broker che non si attenevano al regolamento. Oggi il CySec è diventato il principale ente regolatore per i Broker Trading e l’autorizzazione rilasciata dal CySec è sufficiente per consentire ad un Broker di operare in Italia.

Se sei indeciso su quale Broker autorizzato CySec, il nostro consiglio è testare i vari conti demo gratuiti così da poter esplorare la piattaforma e farti un’idea:

FCA: Financial Conduct Authority

La FCA è un ente di regolamentazione indipendente da qualsiasi governo che ha sede in Gran Bretagna.

Gli obiettivi della FCA sono:

  • Regolamentare e autorizzare i mercati finanziari
  • Regolamentare e autorizzare i servizi finanziari offerti da Broker e intermediari finanziari
  • Tutelare l’integrità dell’intero mercato finanziario inglese.

Diretto erede della FSA, ovvero il precedente ente regolatore inglese dei mercati finanziari, l’FCA si occupa oggi di monitorare costantemente tutte le società che operano direttamente o indirettamente sui mercati finanziari, anche con facoltà sanzionatorie.

Operare con un Broker autorizzato dalla FCA significa avere la garanzia di poter godere di elevati standard di sicurezza.

CONSOB

La Consob, Commissione Nazionale per le Società e la Borsa, è l’ente italiano di controllo dei mercati, delle Borse e delle società di intermediazione finanziaria.

I compiti della Consob sono:

  • Vigilare sulle società di intermediazione bancaria e finanziaria assicurando il corretto svolgimento e la trasparenza sulle negoziazioni.
  • Regolamenta la prestazione dei servizi con fini di investimento con facoltà di bloccare le vendite allo scoperto in caso di Panic Selling, cioè quando in fase di crisi tutti corrono a vendere allo scoperto.
  • Regolamenta gli obblighi informativi sulle attività di investimento da parte degli intermediari.
  • Controlla i dati e le notizie fornite al mercato dalle società quotate in borsa
  • Ha facoltà di sanzionare le condotte illecite e di revocare le licenze

Fino a qualche anno fa, qualsiasi intermediario per operare legittimamente in Italia aveva bisogno della licenza Consob. Oggi invece è sufficiente la licenza CySec perchè, essendo il CySec un ente internazionale e gerarchicamente superiore alla Consob. Di conseguenza un Broker autorizzato CySec è indirettamente autorizzato Consob, essendo le normative del primo di rango superiore.

Direttiva MiFID II

La direttiva MiFID ha disciplinato i mercati finanziari fino al Gennaio 2018, quando alla MiFID è subentrata la direttiva MiFID II.

La direttiva MiFID II ha introdotto importanti novità nella disciplina dei mercati finanziari cercando di creare un mercato finanziario concorrenziale e allo stesso tempo garantire le massime tutele per l’investitore.

Gli obiettivi della direttiva MiFid sono:

  • Assicurarsi che le Società di investimento rispettino gli obblighi informativi a loro carico
  • Valuta l’adeguatezza dei servizi di investimento
  • Si assicura che le piattaforme di investimento garantiscano l’esecuzione degli ordini alle migliori condizioni possibili
  • Obbliga le Società ad una informativa sui conflitti di interesse
  • Si assicura che i Broker utilizzino piattaforme regolamentate per il trading

La normativa MiFID è stata un vero e proprio passo in avanti nel disciplinare i mercati finanziari a tutela dei trader e grazie a questa normativa oggi possiamo godere di importanti garanzie nei confronti dei Broker online.

Normativa ESMA

L’ ESMA, l’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati, è l’Ente Europeo per la regolamentazione finanziaria con sede a Parigi. Nel mese di Giugno 2018 ha disposto una serie di norme per disciplinare gli strumenti finanziari a leva al fine di tutelare i piccoli operatori.

La normativa ESMA è probabilmente la normativa che più di ogni altra ha rivoluzionato il mondo del trading online imponendo ai Broker una serie di limitazioni a tutela dei Trader.

Tieni conto che prima dell’applicazione della normativa Esma la media dei Trader che perdevano tutto in breve termine era del 89%, oggi la media è scesa al 75%. Addirittura con il Broker eToro questa percentuale scende al 67%.

Principali compiti dell’Esma:

  • Svolge il ruolo di garante dei bisogni degli utenti garantendo servizi volti a rafforzare i diritti degli investitori.
  • Promuove integrità, trasparenza e corretto funzionamento dei mercati finanziari
  • Promuove il rafforzamento del sistema finanziario garantendo stabilità anche durante le fasi di crisi al fine di incoraggiare la crescita economica

Le principali innovazioni introdotte dalla normativa Esma che interessano direttamente il mondo del trading online abbiamo Il divieto per i Trader non professionisti di operare in Opzioni Binarie, che divengono quindi uno strumento riservato solo ed esclusivamente ai trader professionisti e agli istituzionali e delle importanti limitazioni sulla leva finanziaria.

Mentre prima era possibile fare trading con leve molto elevate (come 800:1 o 1200:1), con l’entrata in vigore dell’Esma i Broker autorizzati possono offire le seguenti leve massime:

  •  limiti dell’effetto leva sull’apertura di una posizione tra 30:1 e 2:1, che varia in funzione della volatilità del sottostante.
  •  30:1 per coppie valutarie principali;
  •  20:1 per coppie valutarie non principali, oro e principali indici azionari;
  •  10:1 per materie prime diverse dall’oro e indici azionari non principali;
  •  5:1 per singoli indici azionari e altri sottostanti non altrimenti menzionati;
  •  2:1 per criptovalute;

Inoltre, sempre a garanzia dei Trader i Broker devono assicurare:

  •  la chiusura automatica al raggiungimento del margine in base al conto
  •  la protezione da saldo negativo
  •  il divieto per i Broker di rilasciare Bonus di Benvenuto in denaro reale
  •  la pubblicazione di un avviso standard relativo ai rischi.

Come vedi le innovazioni introdotte dalla normativa ESMA sono tante e tutte a tutela dei trader non professionisti.

I migliori Broker autorizzati Esma sono:

Come indagare su un Broker trading

Adesso conosci le regolamentazioni e le autorizzazioni principali che un Broker deve avere per poter operare in Italia e in tutto il territorio Europeo. Adesso vediamo però come controllare che queste autorizzazioni siano reali e che il tuo Broker sia realmente autorizzato.

Ovviamente non basta che il Broker mostri in bella vista nella propria home page tutte le certificazioni, bisogna controllare che queste siano reali.

La prima cosa da fare è andare nella Home Page del Broker e segnarti la lista delle autorizzazioni con relativo numero di licenza.

Ad esempio in questa pagina trovi tutte le autorizzazioni di eToro.

Troviamo quindi i numeri di licenza di eToro:

Adesso, puoi andare sui siti ufficiali degli enti regolatori e ricercare singolarmente che le licenze siano reali e soprattutto ancora valide.

Ad esempio, per assicurarci che la licenza CySec di eToro sia valida, andiamo sul sito ufficiale Cysec e nella barra di ricerca inseriamo il numero di licenza 109/10:

licenza Cysec etoro broker autorizzati

Adesso abbiamo la certezza che eToro ha la licenza CySec in corso di validità.

Il procedimento è uguale per tutti i Broker e per tutti gli enti regolatori, basta andare sul sito ufficiale dell’ente regolatore e cercare il numero di licenza.

Costi e commissioni dei Broker

Le commissioni nel trading online possono avere un ruolo importante nel determinare i tuoi profitti e possono aumentare considerevolmente le perdite.

Ogni Broker trading applica le proprie commissioni che vengono integralmente approvate dal trader in fase di registrazione al Broker.

In generale i costi di un Broker possono essere così catalogate:

Commissioni fisseCosto fisso indipendentemente dalla grandezza della posizione aperta
Commissioni variabiliCome lo Spread nei Broker Market Maker
Commissioni temporaliCommissioni overnight, commissioni di inattività, commissioni per tenuta conto
Commissioni di pagamentoApplicate ai metodi di versamento e preliveo

Le commissioni fisse sono un costo che viene imposto dal Broker per consentirci di aprire una posizione di trading. E’ il principale metodo di guadagno dei Broker ECN, cioè quei Broker che consentono l’accesso diretto al mercato.

Ad esempio, Fineco applica le seguenti commissioni fisse:

I Broker ECN sono poco adatti al trading per principianti considerato anche a causa del costo fisso da pagare per ogni operazione. E non si adattano nemmeno ai trader che fanno Scalping o Daytrading considerato l’elevato numero di operazioni che questi stili richiedono nell’arco di una singola sessione di trading.

Le commissioni variabili invece sono il classico metodo di guadagno dei Broker Market Maker, e consistono nell’applicare una differenza di prezzo tra il prezzo di vendita e di acquisto. Questa differenza di prezzo è chiamata Spread e anch’esso può essere di due tipi:

  • Spread Fisso: determinato al momento di apertura di una posizione e non varia nel tempo
  • Spread Variabile: varia in base al livello di volatilità di mercato

I Broker con commissioni Spread sono più convenienti soprattutto per i principianti e oggi abbiamo Broker come eToro e Plus500 che applicano spread fissi e variabili molto bassi.

Ad esempio eToro applica lo spread a partire di solo 1 Pip per il Forex, lo 0.75% per le Criptovalute e nessuna commissione per il trading azionario e ETF.

>>> Vedi nel dettaglio tutte le commissioni di eToro

Le commissioni overnight sono delle tariffe che vengono calcolate solo quando manteniamo le posizioni di trading oltre le 23:00 ora italiana. Se fai trading Scalping o trading Intraday, le commissioni overnight non sono un problema, ma se la tua strategia prevede il mantenimento di una posizione per parecchi giorni, allora queste commissioni potrebbero avere un impatto importante.

Alcuni Broker, come ad esempio Plus500 applicano delle commissioni ai conti che non rimangono inattivi per parecchio tempo. Plus500 detrae 10€ se non accedi alla piattaforma per più di tre mesi, mentre eToro applica 10$ di commissione se non accedi al conto per più di 12 mesi.

Le commissioni per il deposito e il prelievo sono un altro aspetto importante da considerare nella scelta del giusto Broker. Ad esempio eToro applica una commissione fissa di 5$ per ogni tipologia di prelievo e nessuna commissione per deposito. Invece Plus500 non applica nessuna commissione nè per il prelievo nè per il deposito.

Mercati Disponibili

Un aspetto veramente importante nella scelta del migliore Broker trading è la scelta dei mercati disponibili offerti dal Broker.

Non tutti i Broker offrono l’accesso agli stessi mercati o alle stesse Borse. Anche se al momento potresti essere interessato a fare trading in Criptovalute o sul Forex, non è detto che con il tempo potresti voler ampliare il tuo portafoglio di investimenti anche su altri mercati come il mercato azionario, materie prime etc…

Prima di scegliere un Broker trading dovrai avere ben chiaro su quali mercati hai intenzione di fare trading.

L’ideale è scegliere fin da subito un Broker che offra un’ampia scelta di strumenti finanziari disponibili.

Per aiutarti nella scelta guarda la tabella qui sotto:

BROKERMERCATISTRUMENTI DISP.SITO
eToroForex, Cripto, Materie Prime, ETF, Azioni, Indici +2300 AssetsVisita
Plus500Forex, Cripto, Materie Prime, ETF, Azioni, Indici, Opzioni (Pro)+2000 AssetsVisita
Trade.comForex, Cripto, Materie Prime, ETF, Azioni, Indici, Obbligazioni+2100 AssetsVisita
Capital.comForex, Cripto, Materie Prime, ETF, Azioni, Indici+2000 AssetsVisita
AvaTradeForex, Cripto, Indici, Bond e Obbligazioni, Azioni, Materie Prime1900 AssetsVisita

Formazione professionale

I migliori Broker trading sono quelli che puntano anche sulla formazione professionale dei propri iscritti. Ad esempio su eToro puoi iniziare gratuitamente tutti i corsi della Financial Trading Academy che hanno come obiettivo la formazione professionale degli utenti.

La Financial Trading Academy di eToro offre un’ampia gamma di strumenti di apprendimento come video, guide, webinar e molto altro ancora.

I corsi sono disponibili anche in italiano e per partecipare gratuitamente basta iscriverti gratuitamente e scegliere il corso da iniziare.

Migliori Broker Regolamentati

Abbiamo selezionati i migliori Broker trading regolamentati per consentirti di iniziare in totale sicurezza.

Se hai già iniziato il Corso Trading gratuito, allora probabilmente saprai che per i trader principianti consigliamo di fare trading con eToro perchè presenta tutta una lunga serie di vantaggi e caratteristiche che lo rendono particolarmente adatto a chi è alle prime armi.

Nella tabella qui sotto trovi i migliori Broker regolamentati per iniziare a fare trading:

  • Forex, Azioni, Cripto, Materie prime
  • Deposito con PayPal consentito
  • CySec 109/10 – FCA 583263

Informativa rischio: Il 67% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore.

trade.com broker
  • Piattaforma Web adatta ai principianti
  • Disponibile conto Metatrader 4/5
  • Deposito minimo 100€

Il 75,4% di investitori privati incorre in perdite quando investe in CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti l’elevato rischio di perdere denaro.”

roinvesting
  • Ampia selezione di strumenti finanziari
  • Piattaforma semplice da usare
  • Formazione Gratuita

 Il 67.7% degli account di investitori individuali perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti valutare se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre un rischio elevato di perdere denaro.

  • Zero Commissioni, spread stretti
  • Deposito minimo 100€
  • Tanti mercati comprese Criptovalute

I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. 72% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.

Il Miglior Broker per iniziare

Considerati tutti gli elementi che abbiamo visto finora e testati tutti i migliori Broker trading autorizzati, siamo giunti alla conclusione che il miglior Broker per iniziare a fare trading online sia eToro.

il Broker eToro infatti presenta alcuni punti di forza rispetto agli altri Broker che lo rendono la scelta migliore per iniziare a fare trading online.

  • Dispone di tutte le autorizzazioni in regola
  • Ha un deposito minimo basso
  • Puoi depositare anche con PayPal
  • Ha una piattaforma di trading semplice, intuitiva e potente
  • Conto demo immediato e gratuito
  • Partecipazione gratuita ai Corsi di Formazione
  • Social Trading
  • Tantissimi mercati comprese Azioni e Criptovalute

Questi sono solo alcuni dei vantaggi che avrai iscrivendoti a eToro, per una analisi approfondita ti consiglio di leggere la recensione completa di eToro effettuata da un membro del nostro Staff. Oppure puoi provare direttamente la piattaforma eToro con un conto demo gratuito.

>>> Prova gratuitamente eToro

Prova a fare Trading con un conto demo gratuito senza rischiare niente. Bastano 2 minuti per iniziare!

Lascia un commento

Ricevi gli aggiornamenti